Io e la politica

Politica in gioventù

Della politica ho cominciato ad interessarmi alle superiori. Essendo le lezioni di civica praticamente inesistenti un po’ come lo sono oggi, ho cominciato ad informarmi per conto mio sul funzionamento dei vari apparati politici e pubblici a tutti i livelli e a tenermi aggiornato sulle attività dei nostri politici a livello comunale, cantonale e federale. Dopo qualche anno da semplice spettatore, al compimento del diciottesimo anno di età sono diventato un elettore attivo. Ma dire la mia attraverso il segreto dell’urna non mi bastava, volevo dar voce alle mie idee, così aprii il mio primo blog dove commentavo le scelte politiche dei nostri rappresentanti, a volte in modo anche tagliente e poco ortodosso. Divenni anche un assiduo frequentatore dei blogs dei portali news ticinesi e d’oltre Gottardo.

Discesa in campo

Solo nel 2008 decisi di fare il gran passo e di scendere ufficialmente nell’arena politica tra le fila dell’UDC Ticino. Assunsi immediatamente la carica di Segretario cantonale dei Giovani UDC Ticino fino al 2012, dopo di che venni eletto alla presidenza della sezione giovanile dell’UDC Ticino, carica che mantenni fino al 2016. Il 24 gennaio 2016 venni eletto alla vicepresidenza dell’UDC Ticino, carica che detengo tutt’ora.

Perché l’UDC?

È presto detto, è il partito in cui mi riconosco di più e che incarna quasi tutte le mie idee. L’unico partito che difende la Svizzera da un esercito di fautori della globalizzazione e del mondialismo, e che si erge a tutela della nostra democrazia diretta, la nostra sovranità, la nostra indipendenza, la nostra cultura e le nostre tradizioni. Un partito che ha messo il cittadino innanzi a tutto e tutti, anche all’economia.